December 2015

Monthly Archives

  • Portachiavi altoparlante August

    Siamo nel periodo post natalizio, quale miglior occasione per comprare qualcosa di sfizioso e non banale a qualche amico amante della tecnologia. Stupitelo con questo Mini altoparlante, da utilizzare anche come portachiavi, disponibile in quattro bellissimi colori. August presenta questo particolare prodotto, un piccolo ma che dico, piccolissimo altoparlante con il quale potremo abbinare l’audio del cellulare, tablet o pc, tramite un cavo audio 3.5mm (presente nella confezione). Per farvi capire quanto è piccolo questo prodotto vi diciamo che è alimentato da una batteria interna di 250mAh, ricaricato per circa 2 ore ha un’autonomia di 6/7 ore anche se è riportato che può arrivare anche a 8. Nella confezione troveremo, oltre all’altoparlante, un cavo e un libretto d’istruzioni (anche italiano). Si presenta in maniera davvero minimale e semplice oltre ad essere molto piccolo e leggerissimo. Molto semplice da utilizzare, basta un cavo audio standard 3.5mm, accenderne il tasto on/off e via si parte con la musica. Una particolarità sarà la scritta “August” che noterete cambiare colore mentre si riproduce i suoni. Dettagli Tecnici: Altoparlante: 3W Power Input: DC5V 500mA Audio Input: 3.5mm Audio-in Batteria Integrata: 3.7V/250mAh Tempo di Carica: 2,5 ore Autonomia: 8 ore SNR: >80dB Distorsione: <5% Gamma Frequenze: 80Hz–20KHz Dimensioni: 55x55x53mm Peso Netto: 73g Tascabile e portatile, è possibile attaccarlo alle chiavi per fare da portachiavi e averlo sempre con se. Il suono è buono per un prodotto così piccolo ed anticonformista rispetto alle normali casse portatili che si trovano in giro. Disponibile in vari colori: nero, blu, rosso, verde e rosa. Lo troverete su Amazon al costo di 10,95€

  • Buon anno da SocialandTech!

    Amici, come sempre alla fine dell’anno si tirano le somme di quello che è stato e si fanno i buoni propositi per quello nuovo. Cosa possiamo dire di Socialandtech? Sicuramente di un trend di crescita positivo, simbolo di un apprezzamento da parte vostra. Come avrete notato a Natale ci siamo permessi di regalarvi il nuovo tema, speriamo piaccia. Ovviamente come tutte le cose, è work in progress, per cui aspettatevi ancora delle piccole migliorie. Le novità non finiscono qui! Chi avrà ascoltato il podcast di lunedì scorso ( non lo avete ancora fatto? Male!!! Ecco qui il link: SocialandPodcast. ), avrà notato un riferimento all’ingresso nello staff di una youtuber molto famosa. Di chi si tratta? Nei prossimi giorni vi daremo altre informazioni, seguite i nostri profili Twitter e Facebook in modo da capire chi è. Vi anticipo solamente che Il nostro sito raddoppierà, a Gennaio potrete leggerne anche uno nuovo dedicato al personaggio misterioso ( chiiii?!? ). Curiosi?  Ora vi lascio alla lettura, al cotechino con le lenticchie, allo spumante e al conto alla rovescia, auguri da me e tutto lo staff. Un abbraccio. Massimo Uccelli

  • Le idee per un brillante capodanno da DaWanda

    Non hai idee  per la notte dell’ultimo dell’anno e per un brillante avvio del 2016? Su DaWanda è possibile trovare una scelta di articoli handmade e di progetti Do-It-Yourself con cui prepararsi al meglio al Capodanno (http://it.dawanda.com/mkt/capodanno). Oltre alle proposte di tendenza per il look e gli accessori da indossare, alle idee per apparecchiare la tavola e accogliere gli ospiti, anche i tutorial fai da te con cui scaldare la casa e mettere alla prova la propria creatività: la ghirlanda luminosa con le piume, il festone per augurare buon anno, il tappeto intrecciato con la luce al LED o, ancora, il cestino all’uncinetto da realizzare senza ferri, ma solo con le dita. E a quanti desiderino fare un viaggio alla scoperta delle tradizioni e delle specialità di ogni Paese o siano in procinto di partire per una vacanza per una nuova destinazione, DaWanda dedica il progetto Artigiani dal mondo (http://it.dawanda.com/s/artigiani-dal-mondo): un clic sulla mappa per andare alla scoperta di ciascun continente e trovare gli articoli unici proposti dai creativi internazionali. In allegato alcune immagini dei prodotti in vendita su DaWanda e dei progetti fai da te proposti.

  • Cuffie sportive August

    Per chi ama fare sport e vuole ascoltare musica senza paura che le cuffiette si tolgano con facilità facendo i movimenti, ecco queste belle cuffie con archetto per le orecchie di casa August. Questi auricolari saranno molto utili oltre per chi vorrà ascoltare la musica in mobilità senza strani o eccessivi movimenti, anche chi per sport ha voglia di portarsi con se la proprio musica preferita ed eseguire gli esercizi in totale relax o per darsi la carica. Il problema comune delle cuffie per questo uso, la maggior parte dei casi,  cadono dall’orecchio, mentre il tipo a “gancio” come queste è decisamente più adatto ad appoggiarsi alle orecchie tenendole ben salde. Sono degli auricolari con cuffia in ear, si possono ruotare e si può modificare l’altezza della cuffia in modo da avere sempre le cuffie nella posizione più comoda. Nella confezione troveremo: 1 x cuffie 1x manuale istruzioni (anche italiano) 1x cavo usb mini usb magnetico piatto, davvero utile da portare in giro 4x gommini di ricambio L’accoppiamento bluetooth è veloce e facile ed il suono decisamente stabile e chiaro anche se si cammina velocemente o corre. Inoltre potremo grazie al microfono parlarne in vivavoce, per gestire il tutto dovremo utilizzare il tasto principale che funge sia da accensione per il bluetooth degli auricolari (se lo si tiene premuto) che per rispondere alle chiamate. Sempre sul cavo, oltre al tasto principale, avremo a lato il volume, comodo per non dover tirar fuori ogni volta il cellulare dalla tasca. La distanza per mantenere attivo il collegamento è tranquillamente di 5-6 metri. Delle cuffie in-ear sicuramente comode ed economiche che risolvono il problema classico della caduta per tali cuffie sprovviste di archetto. Li troverete su Amazon al prezzo sconto di 17,45€, disponibile in tre colorazioni : bianco rosso nero

  • Cuffie Aries di Inateck

    Se cercate delle cuffie particolari, in quanto su Amazon c’è una infinita scelta; potete trovare in queste Inateck Aries BH1101 ciò che cercate. Rifinite in legno ed un aspetto premium diverso da tutte le altre e con un prezzo davvero ottimo. La confezione, in semplice cartone racchiuso da una fascia di blu, ha al suo interno un astuccio nero, cosi da poterle ritrarre al suo interno e garantire protezione durante gli spostamenti oltre al riparo dalla polvere. All’interno dell’astuccio troveremo una piccola reticella ove saranno presenti i vari gommini di varie dimensione, una pinzetta per fermare il filo degli auricolari su una qualsiasi maglietta ed anche un adattatore aereo 2x spine mono 3.5 mm a presa stereo 3.5 mm. Insomma provvisto di tutto punto! Queste Inateck Aries BH1101 composte da una piccola rifinitura in legno si presentano davvero eleganti, gradevoli e raffinate, anche se noterete fin da subito che valgono la loro economicità. Il tutto è davvero curato nei minimi dettagli e le rende un piano sopra le sue concorrenti al medesimo prezzo. Inateck ha fatto davvero un bel lavoro rendendole particoli ma anche appaganti. Sono davvero leggere e comode, anche se poco adatte magari per chi fa sport, dove delle alette avrebbero aiutato di più la presa. Basta trovare la giusta misura dei gommini e avranno una totale presa sul vostro orecchio, non vi accorgerete di averle indosso. In tutto queste c’è pure la clip per tenerle legate alla maglietta all’altezza giusta e non libere di ciondolare. Avremo anche un piccolo anello da scorrere lungo il filo che permette di fissare il cavo all’altezza desiderata. Valutando il comparto sonoro dobbiamo dare un esito positivo in tutti i tipi di musica, non saranno egrege in qualcosa ma hanno una sensazione ottima di equilibrio. Buone sia per note basse, medie ed altre. Il volume non sarà mai esagerato, cosi da permettere il meno possibile delle distorsioni. Utile anche per le conversazioni, queste cuffie superano anche il test delle conversazioni telefoniche; suono preciso e cristallino sia per la voce dell’interlocutore che per noi. Sul filo sarà presente il telecomando con un solo pulsante che permette agevolmente di rispondere, o richiamare l’assistente vocale per poter contattare qualcuno senza necessariamente interagire con il display dello smartphone. Inateck Aries BH1101 superano con ottimi risultati ogni tipo di test ed il prezzo è davvero concorrenziale. Avrete un sound buono per ogni ascolto senza eccellere in un tipo, ma avrete un suono pienamente equilibrato. Si acquistano su Amazon al prezzo di 29,99 euro, ma ora a 15,99€

  • La storia dell’ecommerce dall’antichità all’ e-shopping natalizio

    L’evoluzione dello shopping: dall’antichità ai coupon digitali L’infografica di CUPONATION, aggregatore di sconti e coupon online, ripercorre la storia, le curiosità e gli avvenimenti più significativi della pratica del commercio. Lo sapete che il centro commerciale più grande al mondo si trova in Cina, nella periferia di Dongguan, e si estende per 892.000 metri quadrati? O che la prima persona ad effettuare un acquisto per via telematica è stata una simpatica vecchina, la signora Snowball, che nel 1984 ha fatto acquisti comodamente dalla sua poltrona? Queste e altre curiosità sull’evoluzione dello shopping nei secoli si trovano nell’infografica realizzata da CUPONATION (http://www.cuponation.it/), la startup del colosso tedesco Rocket Internet che opera nel settore del couponing e degli sconti online. Dalle prime transazioni pubbliche nell’agorà greca al mobile shopping, dai mercati medievali all’invenzione dei coupon, ecco come si è evoluta una delle più antiche attività dell’uomo: http://www.cuponation.it/widget/levoluzione-dello-shopping. Dall’Agorà all’invenzione ai Coupon Sin dai tempi antichi, l’obiettivo di chi compra è stato sempre quello di risparmiare: per questo l’Agorà, il cuore pulsante del commercio nell’antica Grecia, era un luogo di intensi scambi commerciali e trattative. Solitamente le donne realizzavano gli acquisti mentre gli uomini discutevano di politica, matematica e letteratura. Alcuni dei luoghi dove oggi ci si dedica allo shopping hanno radici lontane, come il centro commerciale, il cui antenato, il mercato Traiano risale al tempo dei Romani: un luogo con oltre 150 punti vendita e un settore dedicato alla ristorazione con pietanze e cibi da tutto il mondo. Nel Medioevo, artisti, musicisti e saltimbanchi venivano impiegati come ‘pubblicità vivente’ per attirare i visitatori nelle botteghe mentre con l’ascesa del consumismo nel periodo rinascimentale, si è affermata la prima forma di marketing personalizzato e di fidelizzazione dei clienti realizzata dai mercati di gioielli e pietre preziose. Dopo la rivoluzione industriale, con lo sviluppo dei mercati, le leggi della domanda e dell’offerta sono cambiate e hanno acquisito un’importanza sempre maggiore: le persone potevano scegliere i prodotti anche in base al loro prezzo. La competizione segnò l’inizio del marketing per come lo conosciamo oggi e delle iniziative per attirare il cliente come i codici sconto e le offerte. Il primo coupon risale al 1887 quando un’azienda allora emergente, la Coca Cola, offrì per la prima volta una bevanda gratuita in cambio di un tagliando pubblicato su una rivista. Oggi, con lo sviluppo della tecnologia, i coupon sono diventati online e immediatamente accessibili tramite internet su siti come CUPONATION. Dalla vendita per corrispondenza al commercio elettronico L’antesignano del commercio elettronico è di sicuro la vendita per corrispondenza: nonostante i primi cataloghi esistessero già dal XV secolo, la moda esplose nel XIX secolo e, in particolare, dal dopoguerra. In seguito, con l’arrivo della televisione e del telefono e l’inizio dell’era del telemarketing, il commercio entra nelle case dei consumatori. Dagli anni ‘ 90 che segnano l’esplosione dei centri commerciali al commercio elettronico del 2000 il passo è breve. Il web è ormai considerato un luogo dove cercare le migliori offerte e una varietà di prodotti praticamente infinita e dove si possono acquistare prodotti e servizi in mobilità con il proprio smartphone. Il presente dell’e-commerce: il bilancio del 2015 Il 2015 è stato finalmente l’anno dell’e-commerce? Secondo le stime dell’Ecommerce Foundation in tutto il mondo le vendite complessive di beni e servizi online alla fine del 2015 raggiungeranno il valore di 2.100 miliardi di dollari (erano 1.840 nel 2014), arrivando a quota 470 miliardi di euro solo in Europa. Nel vecchio continente, la popolazione di e-shopper supera i 230 milioni di individui e l’e-commerce ha generato, sia direttamente che indirettamente oltre 2,5 milioni di posti di lavoro. I Paesi europei dove si è acquistato di più? Il Regno Unito (122 miliardi di euro) seguito dalla Germania (70 miliardi) e dalla Francia (56,8 miliardi). Mentre in Europa il settore protagonista è stato quello dell’abbigliamento e degli articoli sportivi (60%), gli italiani preferiscono acquistare principalmente viaggi e prenotare alberghi (il 42%). E nel nostro Paese sempre più gente si affida all’e-commerce per le compere natalizie: la quota di italiani che quest’anno deciderà di acquistare online almeno un regalo di Natale cresce del 22%, secondo le ultime stime del consorzio Netcomm. Chi è CUPONATION CUPONATION è la startup del gruppo Rocket Internet che propone a chi acquista sul web un portale aggregatore di coupon online e sconti per i migliori e-commerce e per tantissime categorie di prodotto: travel, fashion, beauty, wellness, editoria, food e tanti altri. Sfruttare i codici sconto è estremamente semplice. Una volta che l’utente avrà individuato il buono sconto più adatto alle sue esigenze, selezionando la categoria per la quale desidera acquistare, gli basterà cliccare su “attiva il codice sconto” e copiare quello che gli apparirà. Una volta copiato il codice, potrà procedere ad un normale acquisto sul sito del retailer selezionato; solo al momento del pagamento dovrà preoccuparsi di incollare il codice sconto nell’apposito spazio e otterrà così un notevole risparmio. Per informazioni e approfondimenti visitate il sito di CUPONATION all’indirizzo: http://www.cuponation.it/

  • #7DaysofGiveaways: sette giorni di omaggi con OnePlus

    Qualcuno ha detto omaggi ? Quale modo migliore per dare il benvenuto al nuovo anno attraverso la condivisione di alcune gadget sui Social Network! L’anno scorso ONEPLUS ha lanciato l’iniziativa di grande successo, con tanto di hashtag,  #7DaysofGiveaways. Allora perchè non riproporla? Quest’anno troveremo premi più grandi, fantastici omaggi e una maggiore probabilità di vincere.  Di che cosa si tratta? Un concorso a premi naturalmente!  Vediamo quali saranno i premi in palio per i primi quattro giorni. 1 ° giorno: Smartwatch Pebble 2 ° giorno: OtterBox per OnePlus 2 3 ° giorno: Dbrand 4 ° giorno: Title Il concorso è attivo fino alle ore 00.00 (GMT-5) del 1 gennaio 2016. Per maggiori informazioni vi invitiamo a consultare la pagina ufficiale di OnePlus.  

  • Puntata 46-2015 [#SocialandPodcast]

    Nuova puntata del nostro SocialandPodcast. In questa particolare puntata vi ragguagliamo sulla settima appena passata e anticipiamo quali novità “bollono in pentola” per il 2016. Vi ricordiamo che la potete ascoltare sul nostro portale, sul sito Podbean.com e anche su iTunes. Buon ascolto!

  • I ricercatori di Check Point svelano i malware più pericolosi di questo novembre 2015. L’Italia in balia di Conficker, Necurs e Sality

    Check Point® Software Technologies Ltd. (NASDAQ: CHKP), il più grande fornitore specializzato in soluzioni di sicurezza a livello mondiale, ha svelato quali sono stati i tipi di malware più coinvolti in attacchi alle reti delle organizzazioni e ai dispositivi mobili di tutto il mondo durante il mese di novembre 2015. Il nostro paese, in particolare, è stato nel mirino di malware di tipo Conficker, Necurs e Sality, un malware particolarmente aggressivo in Italia, che facilita le operazioni da remoto e il download di nuovi malware, con l’obiettivo di insinuarsi in un sistema e favorire il controllo da remoto e altre infezioni. Altri intrusi da cui difendersi nel Bel Paese sono stati la botnet Kelihos e il Trojan Zeus, Wysotot, Graftor, Bedep, Gamarue e Bepush. Attraverso la threat intelligence collegata alla ThreatCloud World Cyber Threat Map, che monitora in tempo reale come e dove si stanno svolgendo i cyberattacchi in tutto il mondo, Check Point ha individuato più di 1.200 diversi tipi di malware solo nel corso del mese di novembre. Due dei tre tipi di malware più diffusi anche in Italia, Conflicker e Necurs, sono in grado di disattivare i servizi di sicurezza, per creare così più vulnerabilità all’interno della rete, che a sua volta può essere infettata ulteriormente ed essere sfruttata per lanciare attacchi spam e Ddos. L’utilizzo dei malware di tipo Necurs è stato 30 volte più frequente rispetto a ottobre 2015, risalendo così la classifica dalla 53esima alla terza posizione. Necurs in genere è associato al trojan Bedep, anche quest’ultimo in ascesa, veicolato 250 volte di più, attestandosi così come il dodicesimo malware più diffuso al mondo, rispetto alla 459esima posizione che occupava in ottobre 2015. Entrambi i tipi di malware sono legati al kit di exploit Angler, protagonista di numerosi attacchi malvertising di alto profilo, con adv infette inserite nel sito web di un editore. Questi attacchi continuano a colpire grandi editori online e reti adv in tutto il mondo. I tre* tipi di malware principali, responsabili del 40% circa di tutti gli attacchi rilevati a Novembre sono: ↔ Conficker – responsabile del 20% di tutti gli attacchi rilevati, le macchine infettate da Conflicker vengono controllate da una botnet, inoltre il malware disabilita i servizi di sicurezza, rendendo i computer ancora più vulnerabili ad altri attacchi. ↑ Cutwail – una botnet utilizzata principalmente per inviare spam, oltre ad alcuni attacchi DDoS ↑ Necurs –utilizzato come porta di servizio per scaricare altri malware su una macchina già infetta e disattivare i servizi di sicurezza per eludere il rilevamento. Dalla ricerca di Check Point emerge anche un aumento del 17% nell’utilizzo di malware mobili a livello internazionale nel mese di novembre, con i malware di tipo Xinyin, Ztorg e AndroRAT responsabili deille tre varianti più diffuse, che prendono di mira i dispositivi mobili di tutto il mondo. Gli attacchi causati da Xinyin e AndroRAT sono quasi raddoppiati rispetto al mese scorso, nel caso di AndroRAT le cifre si sono addirittura decuplicate. Tutte e tre le varianti puntano ai dispositivi Android. ↑ Xinyin –Classificato come Trojan-Clicker che esegue truffe su siti ad cinesi ↓ Ztorg– Trojan che approfittando dei permessi di root scarica e installa applicazioni sui cellulari senza che il proprietario ne sia a conoscenza. ↑ AndroRAT –Malware che si inserisce in un’app mobile legale e si installa all’oscuro dell’utente, offrendo ad un hacker il completo controllo da remoto di un dispositivo Android Nathan Shuchami, Head of Threat Prevention di Check Point ha dichiarato: “Le organizzazioni devono combattere ogni giorno per garantire che le proprie reti non siano infettate dai cybercriminali, e conoscere il nemico è fondamentale. I dati di novembre evidenziano che gli hacker si stanno impegnando per creare malware in grado di disattivare i servizi di sicurezza e infettare macchine furtivamente, in modo da facilitare l’exploit”. “L’ascesa dei malware mobili ci dimostra anche che le organizzazioni avranno sempre più necessità di tutelare i dispositivi mobili dei dipendenti, che processano e contengono dati aziendali preziosi. Gli hacker hanno capito che questi dispositivi sono un bersaglio più facile delle reti aziendali, per questo è essenziale che le organizzazioni applichino sistemi di protezione per prevenire gli exploit e frenare le fughe di dati”. La ThreatCloud Map si avvale dell’intelligence ThreatCloudTM di Check Point, la più grande rete che collabora contro i cybercriminali e fornisce dati sulle minacce e sull’andamento degli attacchi, attraverso una rete globale di sensori delle minacce. Il database di ThreatCloud contiene più di 250 milioni di indirizzi, che vengono analizzati per scoprire bot, più di 11 milioni di firme di malware e più di 5 milioni e cinquecentomila siti web infetti, e ogni giorno individua milioni di varianti di malware. * L’elenco completo dei 10 gruppi di malware più diffusi di novembre è disponibile sul blog di Check Point: insert link Per la tecnologia Threat Prevention di Check Point clicca: http://www.checkpoint.com/threat-prevention-resources/index.html Seguici sui nostri canali social: Check Point Blog: http://blog.checkpoint.com/ Twitter: http://www.twitter.com/checkpointsw Facebook: http://www.facebook.com/checkpointsoftware YouTube: http://www.youtube.com/user/CPGlobal LinkedIn: https://www.linkedin.com/company/check-point-software-technologies Check Point Software Technologies Ltd. Check Point Software Technologies Ltd. (www.checkpoint.com) è il più grande fornitore mondiale specializzato nel campo della sicurezza, offre soluzioni leader di mercato e protegge i propri clienti dai cyberattacchi dei malware e di altro tipo. Check Point garantisce una struttura di sicurezza completa per difendere i network e i dispositivi mobili delle aziende, oltre a offrire una gestione della sicurezza più completa e intuitiva possibile. Check Point difende più di 100.000 organizzazioni di tutte le dimensioni e ne protegge il futuro.

  • Action Camera AGFA di D-Mail

    Oggi vogliamo recensirvi un prodotto decisamente di un livello superiore da parte della D-Mail, una action camera che non ha nulla da invidiare a quelle più ricercate su Amazon. Il prodotto si presenta in un’ottima confezione ben protetta e di ottimo materiale, buona prerogativa per un prodotto che vale sicuramente la pena acquistare. Togliendo la “teca” di plastica dura trasparente avremo modo di prendere la nostra action camera, ma non mancano certo gli accessori; troveremo inclusi: • Supporto adesivo curvo (per casco) • Supporto adesivo piatto • Pettorina • Waterproof case • Attacco Tripod • Vite Tripod • Attacco per barra (manubrio bicicletta/moto, racchette da sci, ecc…) ; • 3 Attacchi angolari di varie misure • Protezione lente in gomma • Telecomando • Cavo USB/RCA • 2 Batterie da 800 mAh • Chiave esagonale Scattata con Action Camera (tutti gli accessori) Nella confezione inoltre una micro SD card da 4 GB. Tutti gli accessori, sono compatibili con quelli GoPro; potrete utilizzarli con qualsiasi GoPro o, viceversa, potrete acquistare accessori originali. Si presenta già all’interno della cover waterproof (impermeabile fino a ben 50 metri di profondità), piccola, compatta e leggera (solo 85 gr!), possiede una risoluzione foto da 12 megapixel e l’incredibile velocità di 60 fotogrammi al secondo. Sulla parte anteriore abbiamo compreso anche uno schermo Schermo LCD 1,5″ TFT. Full HD  12 megapixel  4x digital zoom  Il tasto Power sul bordo superiore permette di accendere/spegnere il prodotto e il tasto Rec per avviare/fermare la riproduzione video, scattare foto. Mentre il tasto MENU potremo confermare le varie opzioni che si selezionano attraverso i due tasti < e > che troviamo a lato dello stesso. Al lato della action camera troviamo invece l’ingresso microUSB per la ricarica, l’uscita HDMI per collegarla ad un monitor esterno e l’ingresso microSD per inserire la scheda sulla quale saranno salvati i file. Caratteristiche tecniche: • Risoluzioni video con i vari settaggi: Full HD 1920 x 1080P @ 30 FPS; 1280 x 720P @ 60FPS • Sensore CMOS • Risoluzione foto: 12 megapixel (4000 x 3000); 8 Megapixel (3200 x 2400); 5 Megapixel (2592 x 1944) • Schermo LCD 1,5″ TFT • Zoom x 4 digital zoom • Lenti: 170° wide-angle • Memoria: supporta MICRO SD fino a 32 Gb • Menù in italiano • Autonomia massima di registrazione: 100 minuti (1080p) • Con uscite: HDMI, USB e RCA Potrete acquistarla su D-Mail (dove troverete anche un video)al costo scontato di 159€ invece che 249€, risparmierete sicuramente tanti soldi a discapito della gettonata e famosa Go Pro. Un prodotto ottimo con annessi accessori che se presi singolarmente costano già 1/3 della cam.

  • Audiomax EM-11B cuffiette di qualità

    Da Audiomax un’altra cuffietta di qualità e dall’ottimo rapporto qualità prezzo. Andiamo a vederle più da vicino. Ecco un’altra serie di cuffiette made Audiomax, classiche a filo, le EM-11B: Si presentano con la consueta scatoletta semirigida che le contiente per il viaggio od anche solo per proteggerle dalla polvere. Al suo interno troveremo i vari gommini di varie misure (piccole, medie e grandi) che garantiscono comfort per qualsiasi utilizzatore ed anche una pinzetta per tenerle legate alla maglietta, alla giusta altezza. I cavi sono piatti, a prova di groviglio, e compreso troveremo il telecomando con tasto per rispondere, terminare o rifiutare una chiamata oppure mettere in pausa, riprendere la riproduzione o scorrere nella nostra libreria musicale (tutto ciò variando la durata e il numero consecutivo di pressioni) (modificando il suono dalle cuffie non si modificherà anche quello del prodotto a cui sono legate, solo quello delle cuffie stesse sarà modificato). A diversificare questo prodotto dai tanti altri che affollano il mercato è il design sobrio e minimale che rende queste cuffie eleganti e facili da indossare. Il pin jack ad L è placcato in oro e di dimensioni estremamente ridotte e di buon materiale. La tecnologia di isolamento di rumore passivo sigilla perfettamente il canale uditivo per un’esperienza di ascolto avvolgente. Adattabilità all’orecchio leggera e non si muovono, permettono un ascolto pulito. La qualità audio è all’altezza dell’eleganza di queste cuffie e risulta nel complesso molto buona, con bassi potenti e ben bilanciati. Trovate il tutto su Amazon al costo di 19,99€ invece che 39,99€