May 2016

Monthly Archives

  • Da D-Link ecco l’ecosistema per la casa: Mydlink Home

    D-Link con la presentazione di mydlink Home ha fatto il suo debutto nel settore della domotica. I prodotti sono molteplici e grazie all’app gratuita potremo monitorare il tutto con facilità. Diciamo che abbiamo sempre voluto controllare la nostra casa stando sul divano o dall’ufficio, oggi tutto è possibile grazie ai nuovi prodotti per la domotica. Tutto questo set di prodotti e sensori D-Link è utile per fornirci i dati su eventuali movimenti che possono avvenire in casa, tenendoci costantemente aggiornati sul nostro smartphone. In questo caso stiamo parlando di 4 prodotti: sensore di movimento sensore di apertura porte e finestre sirena hub base che connette tutti i prodotti Le confezioni sono uguali per tutti e ben fornite con viti ed adesivi vari. Il tutto ben riposto e di colorazione bianca. Nei nostri test abbiamo evitato di utilizzare gli accessori per posizionarli, in quanto i prodotti sono stati forniti in prova. Il primo prodotto che andremo a parlarvi è la base, ossia il pezzo più importante, di forma cilindrica (molto bello e semplice). La parte dove andare a collegare la “cavetteria” è riposta sul retro; troveremo l’ingresso per l’alimentatore, il tasto per accensione/spegnimento, 1 porta USB e 2 porte Ethernet. Questa base funziona da tramite per tutti gli altri oggetti ed infatti possiede una tecnologia particolare chiamata Z Wave Plus, permettendo un piccolissimo dispendio di energia e dall’altra garantendo un’alta autonomia. I due sensori magnetici sono identici come vedete anche dalle immagini e sono utilizzati per rilevare l’apertura di porte o finestre e di movimento (integrando anche un sensore di temperatura e di luminosità, oltre al Led rosso per indicarci lo stato). Entrambi posseggono un’ottima autonomia e lavorano senza ausilio di fili comunicando con l’app D-link. I due sensori si differenziano sostanzialmente per un modulo che da modo di funzionare solo con il sensore stesso collegato. Ovviamente stiamo parlando del sensore per porte e finestre che un po’ come i semplici allarmi posseggono due parti da mettere l’uno opposto all’altro per catturare il movimento di “distacco” che avviene quando si apre una porta o finestra. Come ultimo pezzo, abbiamo la sirena con un suono chiaro e potente (fino 110dB), in cui troviamo la cassa sotto la scocca. Potrete scegliere fino a 6 tipi di suoni (campanello della porta, attivazione/disattivazione, allarme antifurto, allarme incendio, sirena dell’ambulanza e dell’auto della polizia) ed un Led ci notificherà lo stato. Grazie all’app mydlink Home, è facile da impostare e gestire e si collega al router attraverso il mydlink Home. Per iniziare la con figurazione dei vari prodotti dovrete configurare la parte centrale di questo sistema ossia l’hub al modem di casa. Questo darà accesso ad internet che verrà ripartito anche alle altre unità. L’installazione per essere completa avrà necessità anche dell’app presente nei vari store, mydlink Home, con la quale andremo a creare un account per poi attraverso un codice QR, che deve essere scansionato, configureremo tutti i prodotti. Ogni unità avrà delle caratteristiche personalizzabili e peculiari proprio attraverso l’app. Autonomia è eccezionale, le batterie garantiscono un’autonomia dai 1 a 2 anni. Il progetto D-Link è di alto livello e molto efficace, ognuno può ovviamente optare per le soluzioni che più desidera, che vanno dal numero di sensori ad anche la loro posizione, oppure si può optare anche per altri prodotti come delle cam di sorveglianza. L’app è il fiore all’occhiello di questo sistema, con la possibilità di settare a nostro piacimento le unità e ricevere anche notifiche. La configurazione sembra non essere semplice ma è più facile di quello che si può pensare, risulta tutto molto naturale. Il sito di D-Link è ricco di ogni informazioni e ci spiega anche un ricco catalogo. Su Amazon andrete a trovare tutti i vari prodotti ad un prezzo minimo di partenza di 40€. Sirena, Hub , Sensore porte  e Sensore movimento.

  • Conflitti in Siria e Irak, flussi migratori difficili da gestire e riforme costituzionali: tu cosa faresti?

    Eversim annuncia l’uscita di Power & Revolution, gioco di simulazione geopolitica, economica e militare per PC. Pensi di poter essere un buon leader? Mettiti alla prova! Comunicato stampa Eversim, sviluppatore indipendente specializzato nella realizzazione di giochi di simulazione a tema, annuncia oggi Power & Revolution, la quarta versione di Geopolitical Simulator per PC. Per tutti gli appassionati di politica, ma anche di economia e esteri, per chi segue con interesse le vicende del voto negli USA e la battaglia a colpi di gossip di Hillary Clinton e Donald Trump, per chi vorrebbe mettersi nei panni di Renzi e provare a guidare l’Italia fuori dalla crisi e definire politiche sociali più eque e per chi vorrebbe dire la sua anche in materia di flussi migratori (altro tema scottante del momento), questo è il gioco di strategia perfetto! In Power & Revolution, il giocatore può impersonare un gruppo dell’opposizione in qualsiasi stato del mondo attuale e tentare di rovesciare il potere, sia democraticamente … sia con la forza. Il motore di simulazione di Power & Revolution tiene in considerazione tutti gli attuali conflitti al mondo, che sono stati mappati e configurati con i diversi paesi, gruppi e forze presenti. In qualità di leader, il giocatore può tentare di trovare una risoluzione ai conflitti utilizzando diverse strategie. Il gioco integra dati geopolitici ed economici aggiornati al 1 gennaio 2016, ma anche circa venti nuovi scenari relativi ai conflitti attuali (Siria, irak, Libia, Ucraina, Nigeria, …) e altri temi, come « Rivoluzione! », « Lotta per l’indipendenza », « Elezioni US 2016 », « Le nozze del presidente francese », « Impegno degli USA contro il riscaldamento globale ». Il concetto alla base In questa simulazione geopolitica del mondo attuale, i giocatori possono impersonare il capo di stato o di governo (presidente, re, primo ministro ecc.) di un paese che scelgono dall’inizio. Possono intervenire in svariate aree: economica, sociale, politica (interna ed estera), ambientale, culturale, dei trasporti ecc. Tutti i paesi del mondo sono rappresentati con le proprie variabili e i loro modi di funzionamento. Il gioco include fasi di gestione economica, commercio, guerra, costruzione, spionaggio, simulazione e manipolazione politica. Il database di simulazione include più di 100.000 elementi di dati, aggiornati al 1 gennaio 2016, e 16.000 dialoghi ed elementi di scenario. Tra le novità più significative nuova versione anche un’interfaccia ridisegnata e ottimizzata, elementi strategici sviluppati anche per i conflitti urbani, nuove tattiche come i droni, supporto di schermi multipli e 4K. Gli strumenti di simulazione sviluppati da Eversim sono usati nel serious gaming da diverse organizzazioni, come la NATO. Power & Revolution, Geo-Political Simulator 4 è disponibile al prezzo di 49,95 euro. Sconto del 25% in caso di aggiornamento della versione precedente.

  • Thomson presenta NOÈ, il telecomando universale!

    Funzionale, di design, compatibile con oltre 80 marche e made in Italy Comunicato stampa Dici Noè e pensi subito alla sua Arca fatta per sfuggire al diluvio universale. Non sarà esattamente come il diluvio, ma quando, come spesso capita, ci si imbatte nella ricerca disperata del telecomando per aprire il cancello di casa, e poi, se lo si trova, si passa alla ricerca di quello per il box, poco ci manca… E questo è solo uno dei tanti esempi possibili di situazione in cui ormai ci si ritrova quotidianamente, visto il numero sempre maggiore di dispostivi automatici da gestire che ci circondano. Momenti importanti anche dal punto di vista della sicurezza; quella personale, oltre che quella dei propri beni. Thomson, azienda operante nel campo dei sistemi elettronici e digitali innovativi e di semplice utilizzo, per rendere le cose più semplici e pratiche, oggi presenta NOE’ il nuovo telecomando universale per automatismi di cancelli e porte garage. Noè: elegante, pratico e di qualità                                                                       Il curato design Thomson, insieme alla protezione antiurto in gomma e al comodo anello portachiavi metallico, ne fanno un oggetto pratico, compatto ed elegante. In più, grazie alla sua compatibilità con più di 80 marchi di sistemi automatici per cancelli e porte garage, Noè può fare copia diretta di telecomandi con frequenza a 433/868MHz offrendo grande versatilità e comodità d’uso. Noè: tecnologia all’avanguardia in un solo telecomando 4 tasti che consentono di gestire più sistemi automatici, di marche e frequenze diverse, con un unico telecomando, e fino a 70 metri di distanza per aprire e chiudere comodamente porte e cancelli. Inoltre, a conferma della sua notevole versatilità, il telecomando Thomson si integra sia con codici fissi che con i cosiddetti rolling code. Noè quindi offre l’opportunità di avere più telecomandi in un solo device, gestendo i diversi sistemi automatici, porte o cancelli, in modo smart, affidabile e comodo. Il nuovo telecomando universale Noè di Thomson per automatismi per cancelli e porte per garage, funziona con una pila CR2032 (già inclusa nel kit), è coperto da garanzia di 2 anni e si trova presso i migliori negozi dedicati all’elettronica, al bricolage e al fai da te e su www.avidsenstore.it al prezzo di 29,90 euro. Avidsen detiene la licenza del marchio Thomson in Europa per l’insieme delle gamme sicurezza (allarmi, videosorveglianza, videocitofonia).    *** Segui Avidsen: Web www.avidsenstore.it Facebook www.facebook.com/AvidsenItalia Twitter https://twitter.com/AvidsenIT   Informazioni su Avidsen PMI francese, presente in Italia con la sua filiale di Santo Stefano Ticino (MI), Avidsen concepisce, sviluppa e commercializza sistemi elettronici e digitali innovativi, di semplice utilizzo per la casa. Dopo essere stati pionieri, sin dalla sua creazione nel 1998, nel campo delle motorizzazioni per cancello, è divenuta oggi un punto di riferimento nel campo della domotica e fornisce i propri prodotti sia a distributori che al mercato della grande distribuzione Bricolage. Avidsen detiene anche le licenza del marchio Thomson in Europa per l’insieme delle gamme sicurezza (allarmi, videosorveglianza, videocitofonia) e  domotica, proposti sotto il marchio Thomson).

  • Il router Wireless AC Unified Services VPN di D-Link offre connettività crittografata, anche da remoto

    La rete all-in-one è dotata della più recente tecnologia wireless dual band ad alta velocità e offre una connessione sicura e di alto livello, anche in VPN. Comunicato stampa D-Link presenta un nuovo router che aumenta la sicurezza della rete aziendale perché permette di crittografare le connessioni tra i dipendenti che lavorano in mobilità, le altre succursali e gli uffici principali. Il nuovo router DSR-1000AC Wireless AC VPN Security può supportare una capacità di trasmissione fino a 250Mbps di throughput VPN, consentendo a più utenti di connettersi alla rete aziendale, anche da remoto. Oltre alle funzionalità router di livello superiore e alla connettività Wireless AC dual-band, questa soluzione di rete all-in-one offre una connessione crittografata e stabile per tutti i dispositivi, sia in ufficio che in mobilità. Gli uffici che si trovano nelle diverse filiali possono connettersi, senza interruzioni e in modo protetto, a quelli della sede centrale, sfruttando connessioni multiple Wide Area Network (WAN) attraverso linea fissa o connessione mobile, tramite un dongle USB. Questo consente di avere una connessione internet che garantisce la disponibilità delle applicazioni aziendali in qualsiasi momento. “Le modalità di lavoro sono cambiate, è in crescita la possibilità di lavorare in mobilità utilizzando servizi di video conferenza, che richiedono però una notevole ampiezza di banda e una rete stabile. Inoltre i dipendenti che lavorano nelle succursali, oppure da remoto, si aspettano di poter usufruire di performance di rete con qualsiasi dispositivo, come se stessero lavorando dalla sede centrale”, afferma Alessandro Taramelli, Country Manager di D-Link Mediterraneo. “Oggi avere problemi di connessione alla rete o a internet è inaccettabile per un’impresa, indipendentemente dalle dimensioni dell’azienda. Questo router di alto livello offre la connettività e tutta la sicurezza di cui hanno bisogno le PMI”. Il DSR-1000AC offre una velocità wireless fino a 1300 Mbps anche per chi si connette dalle filiali. I servizi di rete potenziati supportano il protocollo IPv6, SSID multiple, e consentono il monitoraggio delle porte e il controllo dell’ampiezza di banda. Inoltre il router dispone di funzioni di filtro dei contenuti web, consentendo agli amministratori di monitorare e controllare gli accessi internet e di gestire la rete in modo efficace, assegnando priorità al traffico aziendale. Specifiche tecniche: Accesso e sicurezza Wireless: 802.11a/b/g/n/ac Protocollo VPN: IPSec, PPTP/L2TP, GRE, SSL, OpenVPN VPN Tunnels: DES, 3DES, AES, Blowfish, Twofish, CAST128 Servizio di rete potenziato: IEEE 802.11q VLAN, SSID multiple, monitoraggio delle porte/Controllo dell’ampiezza di banda, IGMP Proxy, IGMP Snooping, funzioni di autenticazione web Fault Tolerance: WAN Traffic Failover & Outbound Load Balancing Disponibile subito Per maggiori informazioni, visitate il sito: http://www.dlink.com A proposito di D-Link D-Link da 30 anni progetta, sviluppa e produce soluzioni avanzate per Reti LAN, Switching, Wireless, Videosorveglianza, Storage e Smart Home. Come leader globale nelle tecnologie Wireless e di connettività, l’azienda è impegnata a migliorare le infrastrutture di rete, consentendo alle imprese di lavorare in modo più efficiente. D-Link è anche specializzata in Smart Home, con l’obiettivo di rendere la domotica semplice e accessibile a tutti, per monitorare, automatizzare e controllare ogni ambiente domestico, anche da remoto tramite smartphone e tablet. Le gamma D-Link prevede soluzioni scalabili adatte a tutte le esigenze, con un’offerta completa sia per il mercato professionale che per il mercato domestico. I prodotti D-Link sono acquistabili nelle principali catene della Grande Distribuzione elettronica, oltre che tramite la rete di Partner rivenditori e i principali provider di internet e telefonia. Segui D-Link anche su Facebook, Twitter e LinkedIN

  • TI commercializza il primo convertitore analogico-digitale 3 GS/s da 14 bit a campionamento RF del settore

    TI semplifica l’architettura del sistema a campionamento RF diretto con la massima gamma dinamica, la larghezza di banda più estesa e l’ADC a 14 bit più veloce del settore DALLAS (mercoledì 18 maggio 2016): Texas Instruments (TI) (NYSE: TXN) offre da oggi il massimo livello prestazionale di campionamento in radiofrequenza (RF) con il convertitore ADC32RF45, il più veloce convertitore analogico-digitale (ADC, analog-to-digital converter) a 14 bit del settore. Questo ADC a doppio canale che permette la conversione diretta del segnale RF fino a 4 GHz, offre ai progettisti la massima gamma dinamica e la più estesa larghezza di banda in ingresso. Primo di una nuova famiglia di convertitori dati del portafoglio TI di campionamento a RF, il convertitore ADC32RF45 elimina fino a quattro stadi di down-conversion a frequenza intermedia su ricevitori multibanda, semplificando l’architettura del sistema e riducendo lo spazio su scheda fino al 75%. Il campionamento a RF diretto soddisfa i requisiti attuali dei progettisti grazie a una maggiore integrazione, migliori prestazioni in termini di rumore, larghezza di banda più estesa e un ingombro ridotto in sistemi Software Defined Radio, aerospaziali e di difesa, test e misura, comunicazione senza fili e radioastronomia. Per ulteriori informazioni o per ordinare oggi stesso un modulo di valutazione (EVM), consulta la pagina www.ti.com/ADC32RF45-pr-eu. Funzionalità chiave e vantaggi Il supporto di ingressi RF fino a 4 GHz permette la conversione diretta del segnale RF nelle prime, seconde e terze zone di Nyquist (incluse tutte le gamme di frequenza della banda L ed S). Ciò consente di ridurre la complessità del filtro, risparmiare spazio sulla scheda e diminuire il numero di componenti. Il convertitore ADC32RF45 rileva anche i segnali più deboli con densità spettrale del rumore leader del settore pari a -155 dBFS/Hz, un valore di 5 dB migliore rispetto ai dispositivi concorrenti. L’unità offre inoltre un rapporto segnale-rumore leader di settore pari a 58,5 dB a una frequenza di ingresso di 1,8 GHz. L’ADC a 14 bit oggi più veloce con una frequenza di campionamento massima di 3 GS/s assicura un’immediata larghezza di banda a 1,5 GHz per canale, consentendo di implementare ricevitori in fase e in quadratura a banda larga oltre 2,5 GHz. Il downconverter digitale multibanda estrae una o due bande secondarie per canale, con una riduzione fino al 92% per il throughput dati dell’interfaccia dati che permette di risparmiare spazio per il sistema, energia e risorse di elaborazione. Risorse per velocizzare la progettazione Disponibile nello store TI, il convertitore ADC32RF45EVM ha un costo di 2.499 USD mentre la scheda di acquisizione dati TSW14J56EVM costa 1.249 USD. Il supporto supplementare include progetti e note applicative di riferimento TI Designs. Catena del segnale completa ad alte prestazioni Per velocizzare lo sviluppo e massimizzare le prestazioni, un progettista può adesso progettare una catena di segnale analogico completa utilizzando il convertitore ADC32RF45 insieme all’amplificatore completamente differenziale a doppio canale da 7 GHz LMH3404 di TI, che supporta larghezze di banda da CC a 1,5 GHz, il sintetizzatore di frequenza in banda larga da 9,8 GHz LMX2592 e il dispositivo di soppressione jitter conforme a JESD204B LMK04828. Inoltre, il processore 66AK2L06 offre un’alternativa ottimizzata per il sistema alle matrici di porte programmabili sul campo (FPGA, Field Programmable Gate Array). Scopri di più nel post del blog, “How to complete your RF sampling solution“ (Completamento di una soluzione di campionamento a RF). Disponibilità e prezzi Oltre al modulo di valutazione ADC32RF45EVM disponibile da oggi, il modulo ADC32RF45 verrà prodotto in serie dal terzo trimestre del 2016 in un package QFN (quad flat no-lead, quadrato piatto senza conduttori) 10 mm x 10 mm a 72 pin per 2.495 USD in quantità minime di 100 unità. Risorse di campionamento RF Leggi la serie del blog RF sampling (Campionamento RF) in 10 parti. Guarda il video sul campionamento RF della High Speed Signal Chain University. Vieni a provare il convertitore ADC32RF45 all’International Microwave Symposium 2016, stand 419. # # # TI è un’azienda di progettazione e produzione di semiconduttori internazionale che sviluppa circuiti integrati analogici e processori incorporati. Scopri di più su www.ti.com.

  • Houzz vince ai Google Play Awards come “Best App”!

    Questa notte si è tenuta la prima edizione dei Google Play Awards, una sorta di “notte degli Oscar” che premia le app più innovative presenti sullo store di Google. Le app partecipanti all’evento, divise in 10 categorie, sono state scelte da una giuria di esperti dell’azienda di Mountain View, utilizzando criteri basati su qualità, innovazione, contenuti e successo. Requisiti fondamentali erano che l’app dovesse essere stata rilasciata nell’ultimo anno o essere stata notevolmente aggiornata. Il premio “Best App” è stato conferito all’app di Houzz, la piattaforma online leader mondiale nell’arredamento, progettazione e ristrutturazione d’interni e di esterni. Guadagnandosi questo riconoscimento, Houzz si è dimostrata l’app che, complessivamente, offre miglior design e User Interface, qualità e apprezzamento da parte degli utenti. L’app di Houzz (disponibile anche in lingua italiana sia per Android che per iOS), i proprietari di casa e gli appassionati di design hanno la possibilità di: Consultare immagini italiane di interni ed esterni e trarne ispirazione. Con oltre 10 milioni di foto, Houzz vanta infatti il più ampio database fotografico di abitazioni progettate dai professionisti presenti sulla piattaforma. Trovare e mettersi in contatto con i migliori professionisti – architetti, arredatori e designer di interni, aziende specializzate nella progettazione e costruzione edile, esperti del verde, e artigiani – in grado di trasformare la casa dei sogni in realtà. Sfogliare il magazine online per informarsi e seguire i consigli dei professionisti sull’arredamento, la progettazione residenziale e il giardinaggio. Condividere idee e opinioni con la più ampia web community dedicata alla casa, chiedendo direttamente consigli e soluzioni sia a professionisti che ad altri proprietari di casa. Comunicare e collaborare con familiari, professionisti ed esperti coinvolti nel processo di ristrutturazione e decorazione. L’app di Houzz è dotata della funzione Sketch, con la quale gli utenti possono inserire annotazioni disegnando e aggiungendo testi, misure, complementi d’arredo o adesivi sulla foto prescelta tra le oltre 10 milioni di foto in qualità retina presenti sulla piattaforma Houzz®. In questo modo, utenti e professionisti possono lavorare insieme e in tempo reale a uno stesso progetto e su una stessa fotografia: con Sketch, infatti, la collaborazione tra più persone diventa ancora più facile e divertente! Per scaricare l’app:  http://www.houzz.it/mobileApps

  • I segreti del successo del fax

    Nonostante le nuovissime tecnologie presenti sul mercato, il fax è uno strumento per il trasferimento di documenti ancora molto utilizzato dalle aziende italiane. Chi pensava che fosse diventato un oggetto obsoleto si sbagliava. Anzi, sono tantissimi gli affezionati che per abitudine o necessità continuano ad utilizzare giornalmente il fax. La storia del fax E’ risaputo che il fax è uno strumento di comunicazione con alle spalle una storia ricca che fonda le sue radici addirittura nel XIX secolo. Il primo esperimento eseguito per inviare documenti tramite il fax risale al 1842 quando Puthomme, un inventore franco-svizzero, mise in gioco le sue conoscenze sui pendoli e ne studiò gli effetti ondulatori. Nel 1861 fu l’italiano Giovanni Caselli che inventò il pantelegrafo, il primo vero fax della storia. Quasi mezzo secolo dopo, nel 1902 Arthur Korn creò il primo strumento per inviare le fotografie via telefono. Questo mezzo fu potenziato e migliorato nel 1907 da Édouard Belin, che realizzò il belinografo, battezzato così in omaggio al cognome del suo inventore. Dunque, tenendo conto anche dei primi esperimenti utili per realizzare questo mezzo di comunicazione, è possibile asserire che il fax gode di vita piuttosto longeva, ben 174 anni.  Fino a qualche anno fa il fax era composto da uno scanner, una stampante ed un modem, il tutto inserito in un singolo apparecchio. Una sorta di stampante multifunzione che al suo interno permetteva anche l’invio di fax. Lo scanner captava l’immagine del documento cartaceo e la convertiva in digitale. Tramite la linea telefonica venivano inviati i dati ad un apparecchio dello stesso tipo che li riceveva e li stampava su carta. Si trattava di apparecchiatura anche molto costose che venivano utilizzate appunto per tutte le attività d’ufficio. C’è da dire che ci sono ancora moltissime aziende ed uffici che utilizzano ancora questo tipo di apparecchiature che in piena era digitale fanno un po’ sorridere. Il fax sarà ancora per molto tempo uno strumento privilegiato in quanto imprese e liberi professionisti lo utilizzano per comunicare con i propri clienti e per inviare dei documenti di carattere amministrativo. Infatti esso ricopre un ruolo fondamentale in quanto un documento inviato via fax è considerato una prova ufficiale dal lato amministrativo e legale, a differenza di una semplice e-mail. Ed è proprio per questa ragione che è ancora utilizzato, anche se comporta dei costi non indifferenti se si utilizzano macchinari come le stampanti multifunzione, obsolete e con costi di manutenzione non indifferenti. Il fax nell’era di internet   Ma se il fax è ancora uno degli strumenti più utilizzati nella comunicazione aziendale non è certo perché gran parte delle aziende utilizzano la versione più obsoleta ma perché il fax è riuscito ad innovarsi restando al passo con i tempi. Ed infatti, grazie all’avvento di internet, le aziende più attente non si sono lasciate scappare l’occasione per abbattere i costi utilizzando servizi che consentono di inviare fax online. Questa tipologia di fax ha la stessa valenza del suo predecessore che abbiamo sempre utilizzato ma ha il vantaggio di alleggerire le spese e impattare il meno possibile sull’ambiente in quanto chi riceve i documenti può scegliere di stampare i più importanti e salvare sul pc quelli in cui non è necessaria una copia cartacea. Può sembrare strano eppure questo tipo di servizio è disponibile in rete da oltre 20 anni grazie all’intuizione di una società statunitense che nel lontano 1995 creò il primo servizio di fax via Internet battezzandolo abbastanza candidamente col nome di eFax. Il funzionamento del fax elettronico è semplicissmo: bastano pochi minuti e conoscenze informatiche basilari per trasformare il proprio PC o il proprio smartphone in un fax a tutti gli effetti, come spiegato in questa guida all’invio di fax online. I vantaggi dell’utilizzo del fax elettronico Sono numerosi i vantaggi per chi utilizza il fax online. Qualcuno l’abbiamo già accennato in precedenza ed è forse quello a cui tutti guardano particolarmente, ovvero l’abbattimento dei costi. Un altro aspetto da considerare è sicuramente quello dell’utilizzo di questi servizi senza la necessità di essere per forza in ufficio per inviare i propri documenti. Grazie a questo sistema è infatti possibile inviare e ricevere un fax in qualsiasi luogo in quanto basta una connessione ad internet e si può utilizzare tranquillamente anche il proprio smartphone o tablet. Maggior risparmio, minor inquinamento e maggiore efficienza energetica sono un passo avanti verso la salvaguardia del nostro pianeta e danno anche un’impronta green al nostro business. Non è forse giunta l’ora di fare questo passo?

  • Qardio lancia la campagna “Mantieniti sano nel modo più Smart”

    Scopri come monitorare la salute in modo intelligente, semplice e affidabile. Comunicato stampa Qardio, Inc., pluripremiata azienda nata nel 2012 dall’idea di due imprenditori italiani – Marco Peluso and Rosario Iannella – con l’obiettivo di innovare il settore healthcare con dispositivi digitali semplici, affidabili e alla portata di tutti, annuncia oggi la campagna “Mantieniti sano nel modo più Smart”, volta a promuovere una maggior conoscenza e consapevolezza relativamente a questi device dal design curato nei minimi dettagli e dalle tecnologie mediche allo stato dell’arte. Tale campagna – che inizia il 19 maggio e si conclude il 20 giugno – si inserisce all’interno del lancio ufficiale dei prodotti Qardio nei più importanti retailer italiani, tra cui Euronics, Unieuro e Expert. Non solo; i prodotti Qardio sono disponibili anche presso gli Apple Store, Amazon e in diverse farmacie aderenti. Durante il periodo della campagna, centinaia di punti vendita sparsi in tutta Italia, applicheranno prezzi speciali e, in molti di essi, ci sarà la possibilità di toccare con mano e provare i prodotti Qardio – in particolare QardioArm (sarà venduto a 99.99 Euro invece che 129.99 euro), una fascia che monitora in tutta semplicità la pressione arteriosa e trasmette i dati sanitari via wireless al proprio smartphone, e QardioBase (sarà venduto a 129.99 euro invece che 149.99 euro), una bilancia smart dal design estremamente elegante e dotata di varie funzioni di body analizer – supportati da membri dello staff pronti a dimostrazioni pratiche e a rispondere a qualsiasi dubbio o richiesta.   “Siamo molto contenti di poter annunciare questa iniziativa, che ha lo scopo di avvicinare i consumatori italiani a un mercato in costante crescita, ma del quale forse ancora non tutti ne conoscono le potenzialità. Siamo sempre più attenti alla nostra salute e avere a portata di mano uno strumento che la possa analizzare e monitorare in modo sicuro, semplice e affidabile rappresenta un grosso passo avanti. Qardio si muove in questa direzione, offrendo prodotti innovativi che permettono di avere accesso alle più avanzate tecnologie mediche ad un prezzo assolutamente ragionevole. I nostri device, inoltre, si inseriscono perfettamente nello stile di vita odierno, essendo compatti, leggeri, affidabili e accattivanti nel design”, dichiara Alexis Zervoglos, Chief Business Officer di Qardio. Lo scopo di Qardio è quello di rivoluzionare il mercato healthcare con la progettazione e introduzione di soluzioni smart capaci di combinare funzionalità e tecnologie allo stato dell’arte, con una user experience semplice, ma completa e affidabile. I dispositivi Qardio aiutano chiunque voglia tenere sotto controllo la propria salute a raccogliere dati medici in modo semplice e senza alcuno sforzo per poi comunicarli via smartphone al proprio dottore o farmacista. “Il primo dispositivo Qardio l’ho pensato e realizzato pensando a mio padre, che vive a Napoli”, commenta Marco Peluso, CEO di Qardio. “Importare le soluzioni Qardio anche in Italia è sempre stato un nostro obiettivo e, con questa campagna nazionale, siamo felici di offrire a tutti i nostri concittadini il privilegio di poter scoprire e beneficiare di questi prodotti smart dedicati alla salute, affinchè tutti possano monitorare facilmente i propri valori e avere un feedback immediato, ovunque e in qualsiasi momento”. La campagna prevede che chiunque possa avere l’opportunità di provare QardioArm e QardioBase, verificare la loro facilità d’uso e le loro potenzialità, nonchè di ricevere informazioni dettagliate circa l’importanza di monitorare con regolarità la propria salute. Non da ultimo, durante la campagna, che si svolgerà dal 19 maggio al 20 giugno 2016, QardioArm e QardioBase saranno venduti – sia online che nei negozi – a un prezzo speciale. QardioArm a 99.99 Euro (invece che 129.99 euro) e QardioBase a 129.99 euro (invece che 149.99 euro). Per maggiori informazioni, visitate: www.getqardio.com Informazioni su Qardio: Qardio | qwärde¯o¯ | è una azienda digitale multi award-winning operante nel campo della tecnologia legata alla salute. Nata nel 2012, Qardio produce dispositivi smart clinicamente approvati, indirizzati ai consumatori finali, alcuni dei quali sono anche già stati premiati al CES 2015 di Las Vegas. I device Qardio – QardioArm, QardioBase and QardioCore – possono essere usati in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo per fornire dati affidabili circa la propria salute. Qardio, QardioArm, QardioBase, QardioCore, QardioMD e i rispettivi logo sono marchi registrati di Qardio, Inc. negli USA e/o in altri paesi.

  • Tyme 2 per misurare il tempo

    Tyme 2 si rifà non solo il look in questa nuova versione, inserisce anche altre nuove funzionalità molo utili. Vediamole meglio da vicino. Per chi non conosce già la prima versione, Tyme 2 è abile strumento di monitoraggio del tempo; semplice ed efficace per chi vuole mantenere un’ampia panoramica dei tempi adoperati. L’interfaccia principale presenta tutte le attività e sottoattività raggruppate sotto “progetti”. Il tutto risulta molto chiaro grazie all’interfaccia minimale e semplice. Ad ogni progetto può anche essere assegnato un colore diverso per avere più chiare le attività svolte, un modo interessante per filtrare il tutto. Unica negatività, almeno per mio gusto personale, è la UI nera un po troppo scura e che non possiamo modificare in una bianca o comunque più luminosa. Tyme 2 su Mac è agibile direttamente dalla barra dei menù di controllo, avvierete il timer tramite tasti di scelta rapida e aggiungere note per le voci di tempo in qualsiasi momento; potrete anche farlo partire automaticamente all’avvio del sistema. Tyme 2 è un’applicazione disponibile per tutte le piattaforme, per Mac, iPhone, iPad e Apple watch. Grazie all’integrazione con iCloud e piattaforma CloudKit andrete a sincronizzare tutti i dati da dispositivo all’altro. Oltre a CloudKit Tyme 2 supporta anche DropBox. Se è necessario avere più di un timer attivo, potete avviarne molti contemporaneamente. Tyme 2 per iPhone, iPad e apple watch è disponibile al prezzo unico di 4,99€ e per Mac al prezzo di 14,99€